Un’introduzione alla frequenza cardiaca a riposo

La Frequenza cardiaca a riposo (FCR)Icon_Heart.png) è il numero di volte che il tuo cuore batte al minuto mentre sei a riposo. Fornisce un'istantanea della qualità del sonno, del recupero, della risposta allo stress, del livello di attività e della salute in generale.

La FCR normale negli adulti può variare da 40 a 100 battiti al minuto (BPM). Oura sviluppa un riferimento personalizzato per la tua FCR in modo da poter notare rapidamente quando qualcosa non va.

La variazione oltre 3-5 BPM, sopra o sotto la tua media personale, può essere un segno di scarso recupero o di stress eccessivo sul tuo corpo, come malattia, scelte alimentari sbagliate, mangiare a tarda notte o mancanza di sonno.

L’importanza della frequenza cardiaca a riposo

La frequenza cardiaca a riposo è un indicatore di salute a breve e lungo termine.

  • IA lungo termine, una bassa FCR è generalmente un segno di migliore salute cardiovascolare, forma fisica e recupero.
  • A breve termine, una FCR elevata può indicare comportamenti su cui si ha il controllo, come stress interno, modelli alimentari o abitudini di esercizio. Si tratta di elementi che possono essere positivi o negativi, a seconda del contesto. Per esempio, il completamento di un allenamento difficile è un precursore positivo di una FCR elevata. Mentre invece, subire un disagio mentale per via del lavoro è generalmente considerato una fonte negativa di di innalzamento della FCR.

Una FCR più bassa è un buon segno

Con ogni battito cardiaco, il tuo corpo usa il sangue ricco di ossigeno raccolto dai tuoi polmoni per sostenere le funzioni di tutto il tuo sistema. Quando la frequenza cardiaca a riposo si abbassa nel tempo, ogni battito cardiaco diventa più efficace. Questo permette al tuo corpo di compiere la stessa quantità di lavoro necessaria per mantenersi in funzione, ma con meno sforzo.

Via via che il tuo cuore diventa più efficiente, sei in grado di fare di più senza aumentare la tua frequenza cardiaca, permettendo al tuo corpo di sopportare maggiormente lo sforzo.

Con meno sforzo, il tuo corpo si avvicina a uno stato parasimpatico ("riposa e digerisci"). Più il tuo sistema nervoso parasimpatico domina, più spazio ha il tuo sistema nervoso simpatico ("combatti o fuggi") per entrare in azione quando necessario. Quando, per esempio, si decide di fare esercizio, tenere una presentazione, svolgere un colloquio per un nuovo lavoro, provare qualcosa per la prima volta oppure dover rispettare una scadenza al lavoro.

Come Oura misura la frequenza cardiaca a riposo

Oura monitora la tua FCR rilevando i cambiamenti della quantità delle tue pulsazioni attraverso i sensori PPG a infrarossi che si trovano all'interno del tuo anello.

Ogni volta che il cuore batte, il sangue viene pompato verso le arterie situate nelle mani e nelle dita. I sensori PPG sono in grado di rilevare questi cambiamenti nel flusso e nel volume del sangue utilizzando la riflessione della luce. Ogni pulsazione fa sì che le arterie del tuo dito si gonfino e si contraggano alternativamente. Facendo brillare una luce sulla tua pelle, si tiene conto dei cambiamenti di luce riflessi dal volume vacillante dei globuli rossi nelle arterie. Da qui, il PPG può rappresentare questi cambiamenti di flusso sanguigno attraverso una forma d'onda visiva che rappresenta l'attività del tuo cuore.

Come visualizzato nella vista Sonno mostrata qui sotto, Oura fornisce i seguenti parametri FCR:

  • FCR media: la FCR media acquisita di notte
  • FCR più bassa: il tuo valore FCR più basso acquisito di notte
  • Traccia FCR: i tuoi valori FCR acquisiti ogni 10 minuti di notte, visualizzati nella vista grafico.

Puoi reperire questi dati nelle schede Prontezza Icon_Readiness.png e Sonno Icon_Moon.png , così come in Andamenti Icon_Trends.png. Gli Andamenti possono essere consultati nel menu Icon_Bars.png che si trova nell'angolo in alto a sinistra della scheda Home Icon_Home.png . Consulta il nostro articolo su come usare la scheda Andamenti per maggiori informazioni su come iniziare a sfruttare questa funzionalità.

Group_103.png

Quando Oura misura la mia frequenza cardiaca a riposo?

L'anello Oura Gen2 non traccia la frequenza cardiaca durante l'esercizio o altre attività durante il giorno. L’unica eccezione è rappresentata dalle sessioni non guidate che consentono di meditare o di sintonizzarsi con il proprio corpo. Al termine di alcune delle sessioni guidate ti viene mostrata un'istantanea della tua FCR durante il giorno.

Consigliamo agli utenti Gen3 di leggere il nostro articolo sulla frequenza cardiaca diurna per maggiori informazioni sulla misurazione della frequenza cardiaca di giorno.

Interpreta la tua frequenza cardiaca a riposo

Bassa o alta rispetto alla tua media

Se la tua FCR più bassa della notte è circa 0-10 BPM sotto la tua media personale a lungo termine (raccolta negli ultimi 2 mesi circa), è la prova che il tuo corpo ha recuperato bene ed è in uno stato ottimale per vivere quella giornata.

Tuttavia, una frequenza cardiaca a riposo eccezionalmente bassa può essere un'indicazione che sei in una zona di bassa eccitazione del sistema nervoso, altrimenti nota come letargia (pensa a quei giorni in cui ti sembra di avere pochissima energia).

Osserverai una diminuzione dei punteggi prontezza se ricevi una FCR di 10-15 BPM più bassa del solito, così come se ricevi una FCR di 3-5 BPM più alta del solito.

Una FCR elevata è un segno che qualcosa sta mettendo in difficoltà il tuo sistema a un livello tale da non permettergli un buon recupero. Entrambi questi scenari sono segnali per prestare attenzione e dare al tuo corpo la cura e il tempo di cui ha bisogno per recuperare correttamente.

Modelli nella traccia della tua FCR

Se la tua FCR raggiunge il suo punto più basso durante la prima metà della notte, può essere un segno che hai recuperato bene dal giorno precedente.

Questo modello ideale è conosciuto come "Amaca" che vedrai dimostrata qui sotto. Se ti interessano gli eventuali altri pattern della tua FCR notturna, consultare questo articolo per maggiori informazioni.

The-Hammock.png

Questo ha a che fare con il concetto di stabilizzazione della frequenza cardiaca. L'idea generale dietro la stabilizzazione della frequenza cardiaca è che il tuo sonno è diviso in due parti: riparazione e ricarica.

Durante la riparazione, il tuo corpo recupera dal giorno precedente, e durante la ricarica, il tuo corpo si prepara per il giorno successivo. Una volta che la frequenza cardiaca raggiunge il suo punto più basso durante la notte (che identifica la "stabilizzazione"), si passa dalla riparazione alla ricarica. Così, prima la tua frequenza cardiaca raggiunge il suo vero minimo notturno, più tempo il tuo corpo passa a fare rifornimento per il giorno successivo.

Questo articolo ti è stato utile? Utenti che ritengono sia utile: 414 su 449
Torna all'inizio