Un’introduzione al tuo punteggio prontezza

Vuoi sapere che cos’è il tuo punteggio prontezza? In questo articolo parleremo dei principi di base per comprendere questo punteggio e le azioni da intraprendere a seconda dei valori rilevati.

L'articolo spiegherà come Oura misura il tuo punteggio prontezza, cosa è considerato un "buon" punteggio, oltre a fornire dei suggerimenti rapidi su come migliorare la tua prontezza e i vari fattori che possono portare a punteggi prontezza più bassi.

La prontezza, spiegata bene Icon_Readiness.png

La prontezza è una misura globale di recupero che guarda alle risposte del tuo corpo in combinazione con i livelli di attività per determinare quanto sei preparato ad affrontare i fattori di stress della giornata. Il tuo punteggio prontezza può variare da 0 a 100.

Ecco come viene visualizzato il tuo punteggio prontezza in Oura App:

Group_72.png

Come Oura misura il tuo punteggio prontezza

Il tuo punteggio di prontezza è calcolato utilizzando la tua frequenza cardiaca notturna a riposo più bassa, la temperatura corporea, qualsiasi attività fisica del giorno precedente, e alcuni parametri orientati all'equilibrio tra cui VFC, sonno e bilancio attività.

Pensa ai punteggi etichettati con "bilancio” in questo modo: tutti questi parametri hanno a che fare con medie ponderate di 14 giorni, non con fluttuazioni giornaliere. Confrontano la tua media degli ultimi 14 giorni (in cui gli ultimi 2-5 giorni hanno un peso leggermente maggiore) con la tua media a lungo termine degli ultimi 2 mesi.

Per esempio, il bilancio attività guarda a quanto carico fisico il tuo corpo ha subito negli ultimi 14 giorni rispetto a quanto carico fisico il tuo corpo si è abituato negli ultimi 2 mesi. Quando diciamo che gli ultimi 2-5 giorni hanno un peso leggermente maggiore nella tua media di 14 giorni, questo significa che se hai completato un allenamento duro ieri, questo si rifletterà più pesantemente nel tuo punteggio bilancio attività rispetto a un allenamento della stessa intensità effettuato 7 giorni fa.

Che cosa viene considerato un punteggio prontezza buono?

Qualunque punteggio che sia tra 70 e 85 è considerato un buon punteggio prontezza. Se il tuo punteggio è superiore a 85, questo può essere un segno che sei pronto ad affrontare giorni più impegnativi.

Se ti svegli con un punteggio inferiore a 70, questo è un segno del tuo corpo che ti richiama a prestare più attenzione al tuo recupero generale. Vai alla sezione in fondo a questo articolo per maggiori dettagli su ciò che può essere alla base di un punteggio prontezza più basso.

Tieni presente che stabilizzare o ottimizzare il tuo punteggio prontezza su base quotidiana non è necessariamente l'obiettivo finale. La varietà nel tuo punteggio prontezza è positiva perché dimostra che stai spingendo il tuo corpo a un livello ragionevole e assumendo quantità sane di stress che sono necessarie per costruire la forza metabolica e cardiovascolare (cioè, un metabolismo ben funzionante e un cuore forte per mantenerti al massimo). L'idea è quella di mettersi alla prova, riposarsi, e ricominciare.

Azioni da intraprendere in base al punteggio prontezza

Se stai cercando di migliorare il tuo punteggio prontezza e tornare a uno stato di recupero ideale, ecco alcuni suggerimenti rapidi su cosa puoi fare oggi per migliorare la tua prontezza di domani:

  • Non fare attività fisica troppo intensa, ma non rimanere nemmeno completamente inattivo. Fai qualcosa che permetta al tuo corpo di muoversi senza mettere troppo a dura prova il sistema. Alcuni esempi potrebbero essere una passeggiata di 20 minuti, yoga leggero o stretching.
  • Fai le cose con calma, ma evita di stare seduto a una scrivania o in macchina tutto il giorno. In particolare, se puoi, evita di stare in posizione seduta per più di 5 ore.

Fattori che possono diminuire il tuo punteggio prontezza

1. Temperature corporee alte e basse rispetto alla media personale a lungo termine (2 mesi circa)

  • Una alta temperatura corporea alta può essere un segno di stress per il corpo o di una malattia in corso
  • Una temperatura corporea bassa può essere un segno di cambiamenti in corso nel tuo sistema, come quelli che avvengono durante il ciclo mestruale femminile. È stato dimostrato che le temperature corporee più basse si verificano durante la fase follicolare (il periodo di 14 giorni che precede l'ovulazione)

2. Frequenze cardiache a riposo basse ed elevate (FCRIcon_Heart.png) rispetto alla tua media a lungo termine

  • Una FCR più bassa del solito indica un basso eccitamento del tuo sistema nervoso; in altre parole, non stai dando al tuo corpo stimoli sufficienti a rimanere fisicamente in forma e sei probabilmente in uno stato di letargia (bassa energia)*
  • Una FCR più alta del solito indica che qualcosa sta sovraccaricando il tuo sistema in misura tale da portare a un recupero insufficiente

3. Livelli di variabilità della frequenza cardiaca (VFCIcon_HRV.png) inferiori alla normalità o considerevolmente più elevati del tuo intervallo normale

  • I livelli di VFC inferiori al normale sono segni di carico e stress eccessivi sul corpo
  • Livelli di VFC notevolmente più alti sono considerati segni di un basso eccitamento del sistema nervoso*

4. Dormire costantemente meno di quanto il tuo corpo ha bisogno a seconda della tua età

Secondo le linee guida dell'American Academy of Sleep Medicine, l'adulto medio (18+ anni) ha bisogno di 7-9 ore di sonno per notte per funzionare in modo sano.

5. Punteggi del bilancio attività più bassi o più alti (compresa l'attività del giorno prima)

Il bilancio attività è il rapporto tra i tuoi livelli di attività recenti degli ultimi 14 giorni rispetto ai tuoi livelli di attività a lungo termine degli ultimi 2 mesi.

  • I punteggi bilancio attività più bassi possono indicare che non stai mettendo sufficientemente alla prova il tuo corpo
  • Punteggi bilancio attività più alti possono indicare che ti stai sforzando troppo e ti stai spingendo troppo oltre

6. Stabilizzazione della frequenza cardiaca che si verifica troppo tardi nella notte

  • La stabilizzazione della frequenza cardiaca avviene quando la tua frequenza cardiaca a riposo (FCR) raggiunge un riferimento, cioè quando si trova entro 3 BPM (battiti al minuto) della tua frequenza cardiaca a riposo più bassa durante la notte.
  • Tieni a mente: questo avviene tipicamente prima che la tua frequenza cardiaca raggiunga il suo punto più basso, identificato dal punto bianco illuminato situato nel tuo grafico FCR che si trova nella scheda sonno Icon_Moon.png. Questo perché la stabilizzazione della frequenza cardiaca avviene leggermente al di sopra della tua frequenza cardiaca a riposo più bassa, permettendo che questo evento abbia luogo prima durante notte (anche se non è sempre così).

Per maggiori informazioni sul punteggio prontezza, consulta The Pulse.

Questo articolo ti è stato utile? Utenti che ritengono sia utile: 160 su 179
Torna all'inizio